effetti anti-aging

Recenti studi dimostrano gli effetti anti-aging della “mima-digiuno”

Mangiare bene, perdere peso e, allo stesso tempo, combattere i problemi e le patologie tipiche dell’invecchiamento: un’innovativa dieta potrebbe aiutarci a fare tutto ciò. Stiamo parlando della cosiddetta dieta “mima-digiuno”, un regime alimentare basato su un’alimentazione ipocalorica e con pochi zuccheri e proteine, ma ricca di grassi insaturi.

A rivelare gli effetti anti-aging della mima-digiuno è un recente studio pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine e basato su una sperimentazione clinica su 100 individui, seguiti proprio mentre veniva loro applicata suddetta dieta. Quest’ultima, se sostenuta per alcuni giorni al mese, combatterebbe quindi l’invecchiamento e le malattie ad esso legate, senza tra l’altro particolari effetti secondari.

A coordinare lo studio è stato Valter Longo, ideatore della dieta mima-digiuno e ricercatore dell’Istituto di oncologia molecolare FIRC di Milano e della University of Southern California School of gerantology di Los Angeles. La sperimentazione, ha spiegato il prof. Longo, ha interessato soggetti di età compresa tra i 20 e i 70 anni, alcuni dei quali sovrappeso o obesi.

Insomma, il target ideale per comprendere quanto la nuova dieta, oltre sul fronte del mero dimagrimento, possa influire sulla lotta ad alcune patologie ed effetti dell’invecchiamento. I risultati si sono rivelati davvero molto interessanti, tanto da portare subito alla ribalta il regime alimentare del professor Longo.

Non si tratta però della prima ricerca che ha interessato da vicino questa dieta ipocalorica (basata cioè sull’assunzione di 800-1100 calorie al giorno con una selezione dei cibi molto accurata), chiamata “mima-digiuno” in quanto capace di imitare gli effetti benefici del digiuno senza però causare pericolose ripercussioni sulla nostra salute e senza essere troppo estrema e quindi insostenibile per l’organismo.

Negli ultimi anni la mima-digiuno è stato studiata per parecchie altre sue caratteristiche, come ad esempio i suoi effetti benefici nella cura del cancro. Lo scopo dell’ultimo studio era invece vedere gli effetti di tale regime nella prevenzione delle malattie associate all’invecchiamento.

Secondo il prof. Longo, è emerso che seguendo la mima-digiuno si ottiene la riduzione di fattori di rischio per diabete, cancro e malattie cardiovascolari, inclusa la riduzione del grasso addominale (quello accumulato sulla pancia), della pressione sanguigna, del colesterolo, del fattore infiammatorio CRP, della molecola IGF-1 associata a cancro e invecchiamento, il tutto senza perdita di massa muscolare (uno dei pericoli di diete troppo ferree o digiuni veri e propri). “La dieta”, conclude Longo, “aiuta naturalmente anche a dimagrire e in modo sano, senza rischio di perdita di massa muscolare”.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *