Controlli assenteismo

Controlli assenteismo si fanno più duri: nuovi a Caserta

Controlli assenteismo: indagate 13 persone a Caserta, due dipendenti del Museo ai domiciliari

Nuovi controlli assenteismo sono stati effettuati, in questi giorni, a Caserta. In particolar modo, i controlli che vengono eseguiti sui dipendenti pubblici e statali e sul loro comportamento sul posto di lavoro – necessari per evitare comportamenti come quelli dei “furbetti del cartellino” – hanno fatto emergere una situazione abbastanza simile a quella di molte altre, in Italia.

È accaduto al Museo Archeologico Atellano di Succivo, a Caserta, dove i controlli effettuati hanno fatto emergere una situazione di compiacenza tra i dirigenti del Museo, i quali accettavano l’atteggiamento dei loro dipendenti, i quali, in orario di lavoro, spesso uscivano dal museo per svolgere le loro commissioni. Shopping al centro commerciale, oppure puntatine al centro scommesse: sono queste alcune delle accuse per ben due persone ai domiciliari che, sfruttando la malattia, spesso trascorrevano le loro giornate quasi come fossero in vacanza, ovvero effettuando tutto ciò che avrebbero fatto normalmente, in condizioni di vacanza. Le forze dell’ordine di Marcianise, a Caserta, che hanno indagato sulla vicenda, indagano ora su tredici persone, mentre i due dipendenti del museo sono stati arrestati e si trovano oggi ai domiciliari.

Su di loro, adesso, il comportamento truffaldino potrebbe pesare davvero tanto.

 

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *