Giovani indipendenti a 40 anni

Giovani indipendenti a 40 anni: lo spaccato di un’Italia in crisi

Giovani indipendenti a 40 anni: sono le vittime più “pressate” dalla crisi economica degli ultimi tempi

La crisi economica in Italia sembra persistere ormai da parecchio tempo: sono, infatti, diversi anni ormai che la situazione lavorativa e professionale del Bel Paese non pare avvicinarsi, in nessun caso, ad una risoluzione positiva. E le statistiche parlano chiaro: famiglie sempre più in difficoltà ed in crisi economica, persone di ogni età che non riescono a mantenere il loro posto di lavoro, problemi economici sempre più diffusi, soprattutto tra i giovani, sempre più precari.

Giovani che riescono a diventare indipendenti – quando va bene – a ben 40 anni: è questo lo spaccato di un’Italia sempre più in crisi ed in difficoltà, che pare pesare in maniera ben rilevante e consistente soprattutto sui giovani, i quali si trovano ogni giorno a fare i conti con difficoltà sempre più pressanti, sia nella possibilità di trovare un impiego, sia nella possibilità di raggiungere la tanto agognata indipendenza.

Oggi siamo, quindi, sempre più di fronte ad una situazione davvero triste ed allarmante. E i dati sul futuro, se le cose continueranno su questo piede, non sembrano essere di grande aiuto: infatti, se oggi un giovane impiega  circa 18 anni a costruirsi un futuro, nel 2030 potrebbe diventare autonomo a 50 anni. A conti fatti, quindi, un bel problema. Statistiche e dati preventivi alla mano – la ricerca è stata effettuata dalla Fondazione Visentini, che ha presentato i dati alla Luis – l’Italia si trova ancora in una situazione molto difficile, che stringe, nella morsa della crisi, soprattutto i giovani.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *