Windows 10 inaffidabile: chiesto risarcimento di oltre 5 milioni di dollari

Windows 10 inaffidabile

Windows 10 inaffidabile: questa l’accusa di tre querelanti che hanno portato la casa di Redmond davanti al tribunale

Windows 10 è inaffidabile: è quanto emerge dalle ultime richieste di risarcimento che provengono da tre persone, che hanno deciso di portare la nota azienda Microsoft in tribunale, con una richiesta di risarcimento che supera i 5 milioni di dollari. Secondo le persone che hanno denunciato l’azienda, infatti, la versione di Windows 10, il cui passaggio è stato stabilito in forma gratuita per tutti coloro che già possedevano la versione 7 e la versione 8.1 di Windows, avrebbe comportato una serie di danni e di rischi molto importanti.

Non c’è pace per l’impresa di Redmond, accusata di negligenza e scarsa precisione nella progettazione di una versione di Windows che non mette d’accordo tutti: e se per alcuni, utilizzare un computer con su installato Windows 10 non ha comportato particolari problemi, per molti altri, invece, i danni sono sostanziali, perché si parla di possibile perdita di dati, e danneggiamento dei computer.

È stata pertanto definita una class action per colpevolizzare e chiedere risarcimento alla Microsoft, che dal canto suo non accetta le accuse di negligenza, nonostante le “prove” riportate da una delle persone che hanno trascinato l’azienda in tribunale. Secondo i querelanti, in diversi caso Windows 10 viene istallato sul computer senza l’autorizzazione del possessore, e provocando una serie di danni di tale entità da rendere impossibile la riparazione del computer ed obbligandolo così all’acquisto di un nuovo prodotto.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*